• scacco matto

    Questo racconto è il continuo di Girati

    Da quando ci siamo lasciati a Dubai ho la sensazione di avere lasciato qualcosa in sospeso con te. Devo commentare l’evento appena trascorso per tutti i giornalisti, i politici e gli appassionati che si aspettano da me un articolo approfondito. Eppure, ogni volta che torno lì con la mente, tutto quello che è successo prima di quella limousine si dissolve. Mi ritornano in mente solo le tue mani, le tua bocca, il tuo corpo forte, così diverso da com’eri prima.

    Read More
  • Girati

    La sala conferenze si sta sfollando.
    Anch’io mi sono alzata per salutare alcune persone che conosco mentre ti osservo stringere la mano agli altri membri del congresso che se ne vanno.
    Ci guardiamo.

    Read More
  • Cleopatra

    La festa di carnevale è piena di gente.
    La casa odora di alcol e dei profumi mischiati di tutti i presenti.

    Io fingo di parlare con due mie amiche che mi raccontano dell’ultimo viaggio, tu fingi di parlare con la sorella di tua moglie sorseggiando un drink.

    Read More
  • Le mani di sara

    Guardavo Sara senza sapere cosa fare.
    Ci eravamo baciate e adesso stavamo a pochi centimetri di distanza, occhi negli occhi, con le labbra socchiuse.
    Mi aveva baciato come se fosse la cosa più naturale del mondo.
    Le nostre vite ingarbugliate le avevamo lasciate fuori dalla porta. Casa sua odorava del suo profumo forte, le luci erano spente, io ero inciampata nelle cose lasciandomi guidare dalla sua mano per le stanze. La camera da letto era in penombra, riconobbi pochi oggetti.

    Read More