adesso toccami

STATUA

Il mio piacere scorre sotto la tua lingua

Che disegna i miei contorni

E bagna i miei respiri

È umido il fiato

Con cui mi cerchi ovunque

Silenziosamente gridando

Adesso toccami, toccami, toccami



Il mio piacere preme sotto le tue dita

Che afferrano le mie forme

E s’inondano di nettare

Scivola la mano

Sopra il sudore che brilla

Rumorosamente tacendo

Adesso vattene, vattene, vattene


Il mio piacere sta dove il tuo corpo sta

Che si prende forma e sostanza

E le fonde coi baci

S’incontra nel mio

Che tu cerchi ovunque

Dimenandoti fermo

Adesso amami, amami, amami!

Claudia Neri

Te la sei persa? Leggi la poesia Si arde o si gela