MANI

hands ombelisco (2)

Mani dentro la carne che scavano, indagano, cercano,

Abissi di sangue che mi pulsa dentro

Come un ruggito insaziabile


Scavi un pozzo dentro me,

Da cui io bevo, mi disseto

Annego dove non riesco a nuotare


Così pieno e sospeso nei tuoi fluidi caldi

Fatti d’amore e conquiste

Plasmati nel dolore che ti succhia via


Sotto i veli la tua carne mi sussurra piacere,

Mi richiama a stringerti con ogni parte carnale


Ma chi sei tu

Verità o menzogna?

Il tuo odore mi sazia

Come le foglie bagnate di tempesta


Il tuo corpo tradisce

Anche se muto

La brama di queste viscere

Claudia Neri

Non l’hai ancora fatto? Leggi la poesia Virus