Sogno Interrotto ~ Poesia di Claudia Neri ~ Parole Mute ~ Blog letterario

Sogno interrotto

statua bronzo

Mi manchi come un sogno interrotto

Come tutto quello che sarebbe potuto

Ma non è stato


Mi manchi come il sogno infantile infranto

Che è esistito, ha avuto il suo spazio

Ma ora non vive più, sepolto dal tempo


Mi manca la tua voce

I gesti goffi, gli occhi innocenti

Che mi facevano sentire al sicuro


Mi manca come ingigantivi le cose

Facevi tutto immenso, essenziale

Come hai fatto anche me.

Mi hai reso assoluta, un superlativo indiscutibile.


“Sei sempre stata migliore di me” dicevi

Ma io non ci ho mai creduto.

Però sbagliavo, era vero.


Non ho mai capito perché eri antipatico alla gente

Io che vedevo la bontà dietro lo scudo

Ora non so se mi sbagliavo

Ma allora eri dolce come un uragano indifeso


Quando ho deciso che era proprio questo

quello che volevo ricordare di te?

Non l’ho scelto io, forse nemmeno tu

È sempre stato più grande di me e te


Noi è più della somma di io più te

Il nostro amore si sentiva da fuori

Non c’era niente da aggiungere per nessuno


Come ora c’è e ci sarà sempre:

Sto baciando un altro ma sono qui,

ad abbracciarti con gli occhi se ne hai bisogno.”

Claudia Neri

Te la sei persa? Leggi la poesia Qualche volta