5 libri da regalare (o leggere) a Natale

book natale

Si avvicina Natale 2020. In questo anno particolare sento sempre più persone dire che il loro spirito natalizio è fievole e che non c’è niente da festeggiare.

Io non sono felice di non poter trascorrere Natale con tutti i miei familiari come vorrei, però sono convinta che il Natale è dentro di noi, e lo è sempre stato. Anche se la notte della Vigilia e quella di San Silvestro la trascorriamo con una sola persona o con il nostro animale domestico, vale la pena essere felici per tutte le cose belle che abbiamo e che molti altri non hanno.

La pandemia ci ha tolto tanto però ci ha regalato un tempo che prima non avevamo e che tanto vale sfruttare.

E cosa c’è di meglio di un buon libro d’inverno vicino al camino tra un pandoro e un bicchiere di vino?

1.     Per i bambini

Il mio consiglio se conoscete bambini appassionati di lettura è di regalare sempre libri d’avventura che stimolino la fantasia e la creatività.

Un giocattolo per Natale – Gianni Rodari

È passato poco tempo dalla scomparsa di questo autore straordinario, le cui storie sono entrate nella nostra quotidianità. In questo libro, attualissimo, un distinto signore è alla ricerca dei regali per i bambini della sua famiglia. Ha in mente di acquistare i giocattoli che avrebbe voluto ricevere da bambino, ma presto si rende conto che non esistono più: ora ce ne sono di nuovi, moderni e tecnologici. Proprio come quella strana scatoletta dai poteri straordinari che trova per caso in una bottega misteriosa.

Ciclo dei pirati della Malesia – Emilio Salgari

L’inventore di Sandokan per i bambini lettori è una vera miniera d’oro. Quello che consiglio non è un singolo romanzo ma un ciclo che comprende più storie, tra cui anche quella del pirata avventuriero che tutti conosciamo.

2.     Per chi vuole viaggiare con la mente

L’ombra del vento – Carlos Ruiz Zafon

È il mio scrittore preferito. È scomparso pochi mesi fa a causa di un cancro che se l’è portato via troppo giovane, mentre ancora io aspettavo altri romanzi per perdermi nelle vie di Barcellona.
Questo libro è stato il primo libro che mi ha regalato mio padre, una mattina del 24 Dicembre. Eravamo in una libreria storica di Napoli (anche lei scomparsa) quando il librario mi raccontò la trama di questo libro in vetrina:

1945, Barcellona. Il proprietario di un modesto negozio di libri conduce il figlio undicenne, Daniel, al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo immenso e misterioso dove si custodiscono tutti i libri perché non vengano mai perduti. Qui Daniel entra in possesso del libro “maledetto” che cambierà la sua vita, portandolo alla scoperta della vita del suo scrittore e di tutti i suoi amici e nemici, nei segreti più profondi della città del dopoguerra. Un passato inquietante e profondo si riflette su Daniel, che intanto matura e si trova ad affrontare le sfide dell’adolescenza e dell’età adulta.

3.     Inquietudine e terrore

Per gli appassionati, sono sempre validi i consigli di lettura che ho dato lo scorso Halloween: eccoli qui!

La cosa sulla soglia – H.P. Lovecraft

Non tutti amano pandoro e zucchero a velo. C’è anche chi la notte di San Silvestro la vuole passare fissando la porta ogni cinque minuti e sobbalzando a ogni squillo del telefono, come succede dopo avere letto questo racconto.

Daniel Upton inizia il racconto con la confessione dell’omicidio del suo migliore amico. Il lettore allora si incolla alla pagina trascinato dal racconto della loro amicizia e dalla ricerca della motivazione del delitto.
Edward Derby, scrittore e appassionato dell’occulto si innamora di Asenath Waite, discendente da una famiglia con un passato inquietanti. Dopo il matrimonio, tutto collassa: Derby sembra spesso sotto il controllo di una forza esterna, alterna momenti di isteria a momenti di lucidità. Ben presto però, l’amico Daniel si rende conto che quella lucidità ha un’altra origine per niente tranquillizzante.

4.     A chi ama le immagini e la fotografia

1001 fotografie da vedere nella vita (Paul Lowe)

Stranamente rispetto al mio solito, inserisco anche un libro non narrativo. “1001 fotografia da vedere nella vita”, a cura di Paul Lowe, è un libro evocativo bellissimo che ogni fotografo ha già in libreria o dovrebbe avere. In questa raccolta sono presenti le 1001 fotografie più famose degli ultimi 150 anni che raccontano come un documentario sfogliabile la storia del nostro ultimo passo evolutivo.


Per acquistare questi libri o qualunque altro sceglierai, io ti consiglio sempre di affidarti a librerie locali, del tuo paese, così da aiutare il commercio al dettaglio e i piccoli negozi. Io, in particolare, mi affido a LIBRAMENTE, che è sempre disponibile e puntuale. Su Facebook rispondono immediatamente ai messaggi e realizzano ordini FLASH!

5.     Alla persona speciale

Inno selvaggio – Claudia Neri

Ho sempre pensato che fosse un libro perfetto da regalare a Natale. E qualche giorno fa è stato l’anniversario della presentazione di questo romanzo, avevo 21 anni e tanta emozione. Permettetemi di raccontarvelo un po’.

Inno Selvaggio (qui il link Amazon) contiene nove racconti, sette dedicati ai peccati capitali e due, che in realtà sono la stessa storia scissa in due parti, che rappresentano l’equilibrio, la chiusura del cerchio.
Le sette storie sono scritte con stile diverso, personaggi diversi e le trame non sono collegate, se non per dei piccoli particolari.
Nei racconti la presenza dei peccati e dei loro effetti sono allegorici e metaforici, ad esempio la Gola è un racconto di guerra perché è l’ingordigia di uomini che divorano altri uomini, mentre Pigrizia ha come protagonista un uomo che non può smettere di ‘correre’, perché è un latitante perseguitato dal suo passato.

Lo scopo dell’opera è quello di far adottare al lettore una prospettiva diversa sulle cose che ha intorno, anche su quelle di cui è convinto. Abbandonare le convenzioni per guardare ogni cosa con occhi nuovi, con la possibilità di trasformarla.


Migliore libro letto quest’anno 🥇

Alexandre Dumas – Il conte di Montecristo

Recensione qui

Alexandre Dumas – Il conte di Montecristo

Peggiore libro letto quest’anno 👎

La gabbia dorata – Camilla Lackberg

Recensione qui

Buon Natale a tutti e felice anno nuovo! 🎅

Claudia Neri